Festa di Liberazione 2014 a Milano: le immagini

Due ragazze si chiedevano perché ci fosse folla in piazza Duomo. “Boh, ci sarà una partita”, risponde una. La festa di Liberazione vi dice qualcosa????? Il problema è che stanno scomparendo tutti i partigiani, quelli che hanno fatto la Resistenza e ne conservano la memoria storica. E allora il corteo che si snoda da porta Venezia in piazza Duomo a Milano ha per sottofondo musica da discoteca e slogan pronunciati come litanie da messa, che non dicono niente e trasmettono ancora meno. Giunti alla meta, a malapena si sentono le voci degli interlocutori previsti dal programma, mentre in chiusura l’attrice Aglaia Zannetti prima di chiedere di cantare tutti insieme Bella ciao, vietata a Pordenone, legge Oltre il ponte di Italo Calvino e, in un disperato tentativo di catturare l’attenzione, sottolinea che hanno musicato la poesia i Modena city ramblers – come se fosse questo particolare a dare prestigio all’autore partigiano:

O ragazza dalle guance di pesca
o ragazza dalle guance d’aurora
io spero che a narrarti riesca
la mia vita all’eta che tu hai ora.

Speriamo.

Il corteo parte a ritmo di musica

Mentre con AlimentarMente c’era Guccini…

Potrebbero interessarti anche...

2 Risposte

  1. 30 maggio 2014

    […] Giovanni Agosti suggerisce di scoprire a Milano. Un giro a piedi su via Torino, dopo avere fatto il corteo del 25 aprile. Godetevi quadro per quadro, opera per opera, sia arazzo, […]

  2. 23 ottobre 2017

    […] ai 4zampe con immancabile maglietta. Io ero in compagnia di mie sorella e della mia compagna di cortei e stramilanine. Il rosa usciva dagli occhi e si snodava intorno al Castello Sforzesco e al […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *