Codice europeo anticancro: obesità e dieta

dieta-sana--cibi-ingrassare

Come i primi due punti del codice europeo anticancro, così anche i successivi quattro sono strettamente correlati tra loro. Semplicemente perché per mantenere un peso corporeo sano è necessario fare quotidianamente esercizio fisico e seguire una dieta equilibrata. In particolare, quella suggerita dagli esperti redattori del codice, che prevede il consumo di cereali integrali, legumi, verdure e frutta e l’abolizione dello zucchero elimina non soltanto il rischio di contrarre patologie tumorali (e di altro genere) ma consente anche di mantenere un corretto peso forma, senza rinunciare a tutti i nutrienti che servono al corpo. I cereali integrali, infatti, saziano molto di più di quelli raffinati, mantenendo nel chicco tutte le proprietà nutrizionali. La combinazione con i legumi, garantisce un sufficiente apporto energetico alle cellule, ma contemporaneamente rallenta l’assorbimento degli zuccheri del cereale integrale.
È l’università di Harvard a fornire gli studi che dimostrano un’associazione tra obesità e rischio di tumore.

tumore-obesità
Non dissimile alla curva del tabacco, ma non agli stessi livelli di importanza, si dimostra che chi è obeso muore di più: i grandi obesi perdono 10 anni di vita in più rispetto ai normopeso.
E ancora: più è larga la circonferenza vita più si muore di cancro.
circoferenza vita-cancro
Quali cibi fanno ingrassare di più? Rispondono scientificamente tre studi di Harvard:
patatine, patate, carni conservate, bevande zuccherate, burro, farine raffinate. Mentre frutta secca, cereali integrali, legumi, verdura e frutta aiutano a non ingrassare. Infine, ricordate che una vita sedentaria è associata al rischio di cancro.
cibi e bevande che fanno più ingrassare

 

Potrebbero interessarti anche...

13 Risposte

  1. 19 novembre 2014

    […] L’obesità, uno dei principali problemi di salute pubblica, al 30% nei paesi occidentali è in aumento in quelli in via di sviluppo. La ricerca scientifica non è ancora riuscita a rispondere in modo esaustivo a questa malattia che trascina a sé tante altre patologie. Tanto meno alcuna pastiglia, beverone o dieta si sono rivelate efficaci a raggiungere il peso forma. La dieta mediterranea è stata a lungo indicata come il migliore modello nutrizionale da seguire. Vero, se non fosse che, nelle piramidi alimentari, è venuta sempre meno accanto alla scritta cereali l’indicazione “integrali”, come invece ben esplicita il quinto punto del Codice europeo anticancro. La dieta proposta si rivolge a coloro che vogliono proteggere se stessi e i propri familiari dal rischio cancro, ma anche a chi è già stata diagnosticata una patologia oncologica o con una condizione precancerosa. Le raccomandazioni sono chiare: […]

  2. 28 novembre 2014

    […] prodotti appositi, che non contengano parabeni, o derivati del petrolio. Conta poi seguire una sana alimentazione che garantisca l’apporto di vitamina C e D e oligoelementi, che favoriscono la […]

  3. 2 dicembre 2014

    […] Iarc vieta al quinto punto del Codice europeo anticancro l’uso di bevande zuccherate, l’Oms (Organizzazione Mondiale della Sanità) rilancia e raccomanda che gli zuccheri dovrebbero […]

  4. 17 dicembre 2014

    […] 3. Non ingrassare. […]

  5. 23 dicembre 2014

    […] Il pranzo di Natale può essere macrobiotico? Perché no? Ve ne proponiamo uno totalmente vegan, ricordandovi che potete incrementarlo con pesce fresco (meglio se pesce azzurro), che dovrete sostituire o aggiungere ai legumi. Quindi dimenticate i piatti della tradizione per improvvisarvi chef macrobiotici, che vi ricordo significa usare soltanto cereali integrali, legumi, verdure e pesce. Vietate le solanacee (pomodori, melanzane, peperoni) e lo zucchero. Partiamo dagli antipasti, ma subito facendovi una raccomandazione, quella di non esagerare con le quantità, qualsiasi sia il menù da voi scelto. Perlomeno per non dover leggere sui giornali o sentire ai tg i soliti servizi su come recuperare la forma fisica dopo le feste. Evitando gli eccessi alimentari e non mettendo in tavola gli alimenti dell’obesità. […]

  6. 26 dicembre 2014

    […] ricordare che ogni giorno bisogna svolgere almeno 30 minuti di attività fisica. Basta anche una passeggiata a passo […]

  7. 5 gennaio 2015

    […] per prevenire lo sviluppo di eventuali patologie oncologiche, ma anche di altra natura, come l’obesità o malattie cardiovascolari. E, nonostante il ministero italiano della Salute le abbia riportate con […]

  8. 8 novembre 2016

    […] il tempo che passiamo in ospedale che a casa. Oltre ad effetti collaterali tragici, non possiamo bere e dobbiamo mangiar sano. Pensateci bene: significa ridottissima vita sociale. Poi c’è chi […]

  9. 2 dicembre 2016

    […] lo sport contro il rischio di recidive e a favore di una vita più lunga, nonché per rinforzare il sistema immunitario, liberandolo dalle […]

  10. 9 dicembre 2016

    […] il cancro del fegato, del colon, del retto e del seno circa per il 3.6% dei casi sono attribuibili all’alcol. Questo avviene perché l’etanolo contenuto nell’alcool, metabolizzando può diventare […]

  11. 18 dicembre 2016

    […] della neoplasia del pancreas, fegato, ovaio, rene, esofago, cervice e utero. E ci risiamo: c’è relazione tra sovrappeso e cancro. La malnutrizione interessa 8 pazienti oncologici su 10. Il cancro ─ continua Aiom ─ […]

  12. 20 dicembre 2016

    […] propone alcune preparazioni. Lontane dalla dieta macrobiotica che vi suggerisce Alimentarmente e il Codice europeo anticancro,e per questo tra quelle illustrate, noi abbiamo scelto l’unica che potremmo seguire, perché […]

  13. 2 maggio 2017

    […] Veronesi  non si discosta dalle opinioni dei più anziani, così come dalla dieta suggerita al punto 5 del codice europeo anticancro, pur rilevandosi  meno intransigente, per esempio, dell’epidemiologo dell’istituto dei […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *