Menù vegan di Natale

menù vegan-macrobiotico di natale

Il pranzo di Natale può essere macrobiotico? Perché no?
Ve ne proponiamo uno totalmente vegan, ricordandovi che potete incrementarlo con pesce fresco (meglio se pesce azzurro), che dovrete sostituire o aggiungere ai legumi.
Quindi dimenticate i piatti della tradizione per improvvisarvi chef macrobiotici, che vi ricordo significa usare soltanto cereali integrali, legumi, verdure e pesce. Vietate le solanacee (pomodori, melanzane, peperoni) e lo zucchero. Partiamo dagli antipasti, ma subito facendovi una raccomandazione, quella di non esagerare con le quantità, qualsiasi sia il menù da voi scelto. Perlomeno per non dover leggere sui giornali o sentire ai tg i soliti servizi su come recuperare la forma fisica dopo le feste. Evitando gli eccessi alimentari e non mettendo in tavola gli alimenti dell’obesità.

Focaccia di ceci vegan color “margherita”/ortolana

focaccia-integrale-vegan

Ingredienti per due basi di focaccia

60% farina integrale di farro
30 % farina semintegrale
10% farina di ceci
10 gr di lievito madre

Preparate l’impasto il giorno prima perché la biga deve lievitare per 12 ore, trascorse le quali dovrete aggiungere un pizzico di sale integrale (non fatelo prima in quanto il sale ostacolerebbe una buona lievitazione). Dopo aver rimpastato, infornare a 220° per circa 15 minuti.

Ingredienti per la farcitura

2 porri
1 zucca
rosmarino

Fare appassire separatamente i porri e la zucca tagliata a dadini e privata della buccia. Stendere la crema di zucca, aromatizzata con il rosmarino, sulla base della pizza e sopra la dadolata di porri. Sopra è possibile aggiungere verdura di stagione a piacere, appena scottata.

Riso integrale radicchio e noci

riso radicchio noci

Ingredienti
Per ogni persona 1 tazza di riso integrale tondo in 2 tazze di acqua
Sale integrale
1 cipolla
1 radicchio tardivo

Lavare bene il riso che, per la sua integralità naturale, è molto sporco. Aiutandosi con un colino, metterlo in ammollo cambiando l’acqua più volte.

Si tratta di un primo gustoso e sostanzioso, facile da preparare. E visto che questo riso si prepara praticamente da sé N.B. il metodo di cottura del riso integrale – che richiede 40 minuti sul fuoco – non necessita di essere girato (non ci credete? Provate e vedrete che non si attacca), il cuoco di Natale ha tutto il tempo per dedicarsi alla preparazione delle altre portate.

Frittata vegan di cime di rapa

farinata

Ingredienti

200 gr di farina di ceci
Un bicchiere e mezzo di acqua
2 cipolle bianche
sale integrale
pepe
Olio extra vergine di oliva
cima di rapa qb

Lavare e tagliare le cipolle e la cima di rapa. Per far cuocere omogeneamente foglie e gambi della cima, schiacciare gli ultimi sotto un bicchiere usato a modi mattarello. Fino a ottenere un impasto morbido, mescolare l’acqua con la farina di ceci, sale, pepe e, per chi amasse le spezie, mezzo cucchiaino di curcuma. Fare appassire la cipolla in una padella con un cucchiaino di olio e uno di acqua. Aggiungere la pastella di ceci dentro cui avrete messo la cima di rapa o le verdure di stagione che più preferite.

Torta sbrisolona vegan

Ingredienti
370 gr. di fiocchi d’avena integrali piccoli
150 gr. di farina integrale di grano tenero
100 gr. di malto di riso
100 gr. olio di girasole spremuto a freddo
½ cucchiaino di cannella
25 gr. di succo di mela senza zuccheri aggiunti
1 confettura di more senza zucchero
Un pizzico di sale

Mischiare insieme gli ingredienti secchi. Fare lo stesso impiegando un mixer a immersione con olio, malto e succo di mela. Unire gli ingredienti secchi a quelli che ci servono per conferire una “dolcezza naturale” al nostro dessert natalizio… Il composto deve risultare friabile.
Dividere l’impasto in due parti.
In una teglia unta con olio stendere il primo strato dell’impasto senza pressare. Alternare con uno strato di confettura ammorbidita con un goccio di succo di mela. A pioggia coprire uniformemente con il restante impasto.
Infornare a 180° con forno preriscaldato per 25-30 minuti circa.

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. 26 dicembre 2014

    […] avete sgarrato dalla formula macrobiotica? Qualora non abbiate resistito e vi siate concessi un tradizionale menù natalizio, al mattino fate […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *