Mercatini di Natale a Milano

noeltree

A chi del Natale piacciono soltanto i regali. Per non soltanto riceverli, ma anche farli, ecco i mercatini in programmazione a Milano. Sotto la guglia di piazza Gae Aulenti fino al 7 dicembre il Natale è aulentissimo tra chalette christmas style dove l’artigianato mette in mostra prodotti tipici, abbigliamento e oggettistica. Dal 10 al 12 dicembre arriva la giostra. Intanto grandi e piccini possono pattinare sulla pista per la grande affluenza, un po’ innevata. Sotto la guglia della madonnina, invece le tradizionali bancarelle si snodano intorno al perimetro del duomo di Milano. I conti sono presto fatti: 56 rigattieri, 17 fioristi, 24 artigiani, 51 mestieranti, 19 venditori di stampe e libri, 5 maestri del ferro battuto, rame e ottone, 14 giocattolai, 17 rivenditori di dolci, oltre a 9 tradizionali venditori di caldarroste e vin brulè, 10 di “firunatt”, le tipiche castagne infilate affumicate, 2 produttori di miele e 4 pittori. Risalendo corso Venezia, i Giardini pubblici Montanelli si trasformano in Villaggio delle meraviglie con tante attività per adulti e bambini che si svolgono in una magica atmosfera fra i secolari alberi dei giardini. Anche qui c’è una pista di pattinaggio libero che viene usata per spettacoli artistici. I bambini possono dare le loro letterine direttamente a babbo Natale e i genitori, “intercettandole”, non sbaglieranno regalo. Per adulti la nuova edizione di Green Christmas (14/16 dicembre), mercatino di Natale all’insegna dello stile di vita naturale. Alla Fonderia napoleonica costituisce anche l’occasione per vedere una delle chiese cittadine meno note: la sproporzionata santa Maria alla Fontana, con il suo pittoresco chiostro esibito nel retro, e la sua storia tutta da scoprire.
A tutto vintage via Ventura, dove l’East market ripete l’appuntamento natalizio di mercatino delle pulci milanese dedicato ai privati dove tutti possono vendere, comprare e scambiare. Solo per questo mese tre speciali appuntamenti natalizi domenica 4, sabato 17 e domenica 18 dicembre. 250 espositori provenienti da tutta Italia con migliaia di oggetti dal vintage al riciclo, dalle rarità al modernariato animano e colorano gli oltre 6000 mq espositivi dell’ex fabbrica di Lambrate. Cinque street-artisti poi avranno a disposizione un muro dell’ex area industriale su cui potranno  liberamente creare dal vivo le loro opere, usando pennarelli, acrilici e vernici, dando libero sfogo a diversi stili e idee. A dicembre c’è anche una speciale Vinyl Area dove 14 collezionisti esporranno e venderanno migliaia di pezzi originali di LP a 33 giri, 45 giri, picture disc e rarità dal rock al rap, dal jazz al pop. Immancabili nel 2016 sono anche la fiera dell’artigianato e la fiera degli o bej o bej.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *