Fusilli integrali con zucchine, mandorle e finocchietto selvatico

IMG_0638

Ieri vi abbiamo anticipato che oggi vi avremmo preparato degli appetitosi, sani, freschi e altamente digeribili fusilli integrali con zucchine, mandorle e finocchietto selvatico. Il finocchietto selvatico nasce spontaneamente nella nostra macchia mediterranea, soprattutto lungo le coste meridionali d’Italia.

È più difficile  reperirlo nelle regioni del Nord, ma il trucco è chiedere all’ortolano di non spuntare i ciuffi sulla cima del finocchio che ben sostituiscono la pianta protagonista del nostro piatto. Si tratta di una spezia usata fin dall’antichità per le sue molteplici proprietà: stimolanti, antispasmodiche, digestive, antisettiche e carminative, favorisce cioè l’espulsione dei gas intestinali.

Noi lo scegliamo per la particolare freschezza che conferisce al piatto rendendolo maggiormente appetibile quando il caldo torrido ci allontana dalla tavola.

Ingredienti 

fusilli integrali
una manciata di mandorle pelate
3 zucchine tagliate a rondelle
un ciuffo di finocchietto selvatico tritato

Mentre cuociono i fusilli integrali in acqua bollente salata, preparare un soffritto con un filo di olio extra vergine di oliva emulsionato a due cucchiai di acqua e scalogno, dove scottare le zucchine tagliate sottili e a rondelle. Cuocere per pochi minuti, per mantenerle croccanti. Basta il tempo di cottura della pasta. Schiacciare grossolanamente le mandorle. Unire tutti questi ingredienti alla pasta e spolverare il piatto con il finocchietto.

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. 30 agosto 2017

    […] e – meglio ancora – alta digeribilità. In tal senso, domani vi proporremo la ricetta di fusilli integrali con zucchine con mandorle schiacciate e finocchietto selvatico. Per i secondi piatti l’avvertenza è non aggiungere troppi grassi (per esempio, salumi e […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *