Zenzero is the new black

IMG_2356

Zenzero is the new black così titola il report dell’Osservatorio Immagino in merito all’indagine condotta sui beni di largo consumo ‘benefici‘, che ha consacrato questa radice vera e incontrastata superstar del mondo alimentare italiano, “Re Mida” del largo consumo. L’Osservatorio Immagino lo ha incoronato come ingrediente “best performer” in quanto in 12 mesi ha visto raddoppiare le vendite dei prodotti in cui è presente (+108,4%). In totale valgono 25 milioni di euro e rappresentano lo 0,2% degli alimenti del perimetro. Lo zenzero è diffuso sia al naturale che come ingrediente salutistico di tanti prodotti confezionati: tè e tisane, tavolette di cioccolato e yogurt, succhi e nettari di frutta, ma anche insalate di IV gamma e zuppe pronte. Io lo grattuggio sul pesce per conferire una gustosa nota orientale al piatto e sui capelli per rinforzarli insieme con il cuoio capelluto devastato dalle diverse operazioni di craniotomia subite. La neurochirurgo che mi ha operato mi dice che la pelle ha cicatrizzato bene e velocemente senza subire troppo il trauma. Io sono convinta sia merito dei miei impacchi allo zenzero. Lei mi ha detto che prima di me non ne ha mai sentito parlare, ma i miei metodi molto “fricchettoni” le piacciono, perché sembrano funzionare in modo naturale.

Da secoli questa radice è conosciuta dalla medicina naturale e popolare come rimedio naturale prodigioso. In particolare, si tratta di una spezia che rivitalizza, ringiovanisce e svolge un’azione totale sul nostro corpo. Provatelo quando siete intasati da un brutto raffreddore: combatte tosse e mal di gola in quanto sostiene il sistema immunitario e viste le sue doti antibatteriche e antinfettive, lo zenzero (soprattutto sotto forma di tisana) è ottimo per calmare il mal di gola, sedare la tosse e combattere i sintomi del raffreddore. Queste doti fanno anche sì che un vantaggio che un utilizzo quotidiano di zenzero migliori dolori o infiammazioni muscolari, articolari o provocati dal ciclo mestruale. Addirittura una ricerca è arrivata a paragonare l’effetto antidolorifico e antinfiammatorio dello zenzero a quello di un farmaco come l’ibuprofene. I suoi benefici si possono dunque evidenziare su mal di testa, dolori artritici, dolori mestruali, muscolari, ecc.
È il miglior rimedio naturale contro la nausea e favorisce la digestione in quanto aiuta il lavoro dello stomaco. A questo scopo si consiglia di masticare dei pezzetti di radice dopo i pasti o di sorseggiare tisane a base di zenzero. Ancora meglio, di zenzero e liquirizia (soltanto qualora non soffriate di pressione alta, per cui il consumo di liquirizia risulta nocivo).

Inoltre, mantiene sotto controllo glicemia e colesterolo, regolando alcuni parametri importanti della nostra salute tra cui appunto il livello di glucosio e i grassi nel sangue. In entrambi i casi, lo zenzero consumato in polvere in un quantitativo di 2-3 gr si è mostrato in grado di abbassare glicemia e grassi nocivi nel sangue. È ritenuto anche un alimento brucia-grassi.

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *