Oltre la metà dei malati di tumore guarisce

Vi abbiamo aggiornato sui dati della mortalità per cancro alla mammella, oggi, in occasione del World Cancer Day, vi informo su statistiche più generiche, inerenti alla sopravvivenza dal tumore. E la prima buona notizia è che, anche se il tumore viene diagnosticato in fase avanzata, i risultati della ricerca oncologica si sono spinti a tal punto da garantire buone prospettive di sopravvivenza anche a un ulteriore 20% di malati, significa che oltre la metà dei pazienti oncologici guarisce. Dati positivi grazie ai progressi positivi della ricerca.
Giampaolo Tortora, professore ordinario di Oncologia Medica all’Università Cattolica ha spiegato ad Affari italiani:“Negli ultimi anni sono stati compiuti enormi progressi sulla conoscenza dei meccanismi molecolari che governano la crescita delle cellule tumorali. Abbiamo scoperto, inoltre, che le cellule tumorali accumulano progressivamente mutazioni nel loro Dna. In parallelo, la ricerca farmacologica ha sintetizzato farmaci a bersaglio molecolare, in grado di colpire le specifiche mutazioni identificate”. Nella chemioterapia la rivoluzione è arrivata con la immunoterapia, che pare rappresentare la vera svolta dei trattamenti oncologici. “Il futuro – secondo il professore Tortora – sarà quindi l’identificazione e la selezione di pazienti con specifiche caratteristiche tumorali e l’impiego delle diverse armi a disposizione, chemioterapia, farmaci a bersaglio molecolare, immunoterapia, radioterapia, in maniera combinata e integrata. Una vera personalizzazione del trattamento che oggi va sotto il nome di medicina personalizzata o, meglio, medicina di precisione” che permetterà possibilità di guarigione dei malati di tumore ancora più elevate.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *