“Fa’ la cosa giusta” nell’ultimo weekend di marzo… E non solo

fà la cosa giusta

L’ingresso per la dritta via è al gate 8 di Fieramilanocity da venerdì 28 fino a domenica 30 marzo. Lo scorso anno hanno scelto di fare la cosa giusta – fiera nazionale del consumo critico e degli stili di vita – 72mila visitatori, quest’anno ci saremo anche noi di Alimentarmente a curiosare non soltanto tra gli eventi di cucina, ma anche di Fai da te, per imparare a fare a mano bicchieri o lampade a partire da scarti di bottiglia (l’appuntamento è alle ore 17, domenica 30 marzo, presso il padiglione 4, gioielli e capi di abbigliamento unici, o l’orto… ma in città. Nell’area #GreenMakers, una delle novità di questa edizione, designer, inventori, autoproduttori, professionisti e non, si scambieranno idee, progetti e metteranno a disposizione il proprio know how nei numerosi laboratori e incontri in programma. Turismolio ci porta in Puglia per scoprire l’olio extra vergine d’oliva prodotto dagli ulivi millenari del tacco dello stivale, mentre Cibi vivi mette in tavola dolcezze e golosità crudiste al padiglione 4 venerdì alle ore 11. Per chi volesse ulteriori informazioni, si consiglia di approfondire gli argomenti della fiera sul sito internet www.falacosagiusta.terre.it e di consultare il catalogo di tutti gli eventi in programma, per scegliere quello su misura. La fiera avrà luogo dal 28 al 30 marzo 2014, ma la cosa giusta è meglio farla tutto l’anno!
Fa’ la cosa giusta se la gioca con MiArt, la mostra internazionale d’Arte moderna e contemporanea, che si terrà negli stessi giorni a Fiera Milano City – ingresso viale Scarampo, Gate 5, pad. 3, per vedere tutta l’arte che c’è di giorno, oltre alle personali di Manzoni e Meireles. E la notte? Tutti con gli occhi puntati a mirar le stelle al Civico Planetario Ulrico Hoepli. Le notti di venerdì 28, sabato 29 e domenica 30 marzo, dalle ore 22, saranno animate fino all’alba da opere di Stan VanDerBeek, Jeronimo Voss e Katie Paterson concepite appositamente per planetari e per l’occasione ripensate per il prezioso edificio in stile neoclassico progettato alla fine degli anni ’20 dall’architetto Piero Portaluppi. Il primo proietta simultaneamente venti film sulla volta celeste, sulla quale scorrono anche proiezioni della calotta.  Jeronimo Voss fa scorrere Eternity Through The Stars – il cui titolo è ispirato all’omonimo saggio del 1872 del francese Louis-Auguste Blanqui sulla possibilità dell’esistenza di dimensioni parallele infinite – fatta di immagini tratte da antiche diapositive astronomiche raffiguranti rivoluzioni di pianeti e viaggi di comete nel sistema solare. Domenica, infine, chiuderà il programma Katie Paterson con un approccio multimediale e multidisciplinare che indaga i grandi temi che da secoli affascinano l’arte e la connettono alla scienza, spaziando in modo poetico e sorprendente dalla natura all’ecologia, dalla geologia alla cosmologia. Per stare comodi portate cuscini e coperte: Cine Dreams, progetto ideato e prodotto dalla Fondazione Nicola Trussardi e Miart, nell’ambito della diciannovesima edizione della fiera, vi cullerà fino al mattino di lunedì 31 marzo.

Potrebbero interessarti anche...

2 Risposte

  1. 9 giugno 2014

    […] (molto buono e al gusto veramente integrale) a 8 euro al chilo. Ma anche dove bisognerebbe Fa’ la cosa giusta, mezzo kg di pane integrale lo abbiamo pagato 2, 50 euro. Una rapina a mano armata di truffa […]

  2. 1 luglio 2014

    […] a peso d’oro come elisir di lunga vita, ne vengono vantate le virtù quasi magiche. A Fa’ la cosa giusta, quelllo che sembra peperoncino secco tibetano arrossiva ogni bancone, la spirulina era ovunque: […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *