Terapia dei tumori: curare corpo e mente

CURA

In ogni bugiardino, sotto la voce Effetti collaterali, le righe si accumulano. Immaginate quali sono le “controindicazioni” di terapie intensive, come radio e chemio terapia. Asco – American Society of Clinical Oncology ha pubblicato sul Journal of Clinical Oncology gli effetti conseguenti alle cure dei tumori e i consigli per superarli. Circa il 30-40% dei pazienti sottoposti a chemioterapia(soprattutto quella a base di platino, alcaloidi della vinca, bortezomib e taxani) soffrono di neuropatia, i cui sintomi vanno dal formicolio delle estremità, alla sgradevole sensazione di una scarica elettrica su braccia e gambe. È importante riconoscere subito casi di neuropatia periferica al fine di contenere danni nervosi permanenti. C’è poi la fatigue, una sensazione di svuotamento totale di forza e di vita, che si presenta nei pazienti oncologici durante, ma anche persistente al termine di un trattamento chemioterapico in un terzo dei casi. Può venire per cause intrinseche al cancro e ai suoi trattamenti, ma anche per anemia o condizioni croniche. Attività fisica, interventi psico-sociali, yoga e agopuntura la combattono. Infine Asco rileva l’impatto emotivo che il tumore ha sui pazienti (e – aggiungo io – sui familiari) che sfocia in stress, ansia e depressione. Spetta ai dottori individuare chi ne soffra per indirizzarlo da uno psicoterapeuta o psichiatra.

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. 27 agosto 2014

    […] per bambini o basi lavanti). Proteggetela con cappelli o fasce. Qualora vi accorgiate di eventuali effetti collaterali, informate il tecnico di radioterapia e i dottori che periodicamente vi visiteranno. […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *