Radice di loto: rimedi naturali e macrobiotici contro il raffreddore

radice loto

Non c’è voluta più di una settimana per testarne l’efficacia, è bastata, infatti, una sola assunzione per verificare che sì, la radice di loto contro il raffreddore funziona. Il problema è trovarla. Provate nei negozi biologici, dove la potreste trovare per lo più essiccata, ma sarebbe preferibile averla in polvere (lotus) oppure – ancora meglio (ma l’impresa diventa ancora più impossibile) –  fresca, dato che è di stagione proprio in questo periodo. In caso di radice di loto fresca, grattugiatene circa 5 cm, da mettere dentro una garza per spremerne il succo, aggiungete 3 gocce di succo di zenzero fresco (che si ricava seguendo la stessa procedura) e fate bollire per alcuni minuti nella stessa quantità d’acqua. In caso di radice di loto secca, i tempi di cottura si allungano a 15 minuti, mentre diminuisce la quantità, bastandone tre fette, e, oltre allo zenzero, aggiungete qualche goccia di tamari (o chicchi di riso integrale). Di polvere di radice di loto basta un cucchiaino sciolto in una tazzina d’acqua con qualche goccia di tamari (o chicchi di riso integrale) e tre gocce di succo di zenzero. Scaldare fino a che inizia a bollire. In tutti i casi, bere la tisana ben calda. Queste preparazioni fluidificano la tosse secca e si rivelano utili contro riniti e sinusiti, oltre a sciogliere il catarro.
In caso di rinite o sinusite, preparate un impiastro con la radice di loto fresca (o secca) o in polvere, zenzero fresco grattugiato e farina bianca, mischiate e applicate sul petto per congestioni al petto o sul naso in caso di rinite o sinusite.

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. 24 novembre 2014

    […] soprattutto per reperire prodotti sconosciuti, altrimenti introvabili. Radici, come quella di loto o il kuzu, alghe di vario genere, malti d’orzo o di riso, insomma, rarità. Per il resto il […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *