Obesità e cancro

fernando_botero_009_picnic_2001

In aprile, Iarc-International Agency for Research on Cancer, con base a Lione, ha stabilito che quasi mezzo milione di casi di tumore sono legati all’obesità. Sullo studio pubblicato sul  New England Journal of Medicine si legge: “Sovrappeso e obesità sono l’anormale o l’accumulazione eccessiva di grasso corporeo che presenta un rischio per l a salute. L’indice di massa corporea (BMI, il peso in chilogrammi diviso l’altezza in metri) è un buon valore per stimare la grassezza di corpo complessiva. Fra adulti, il sovrappeso è definito come un BMI di 25.0 a 29.9 e l’obesità come un BMI di 30 o più. La maggior parte di rischi relativi è provveduta relativa ad un BMI di 18.5 a 24.9”. Già era assodato che l’obesità accresceva il rischio di tumore a esofago, colon, rene, utero e mammella, cui ora si aggiungono altri  otto tipi (stomaco, fegato, cistifellea, meningioma (un tumore che interessa il cervello), tiroide e mieloma multiplo). Lo studio risulta fondamentale se si pensa che ormai il numero di obesi in tutto il mondo ha superato i 640 milioni di adulti e circa 110 milioni di bambini. Come prevenire? Alimentazione sana, non fumare, svolgere attività fisica.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *