Dal Guardian:lo zucchero droga più popolare

nello studio del pediatra...
nello studio del pediatra...

 

“Immaginate una droga che può intossicare, ci può infondere energia e può essere assunto per bocca. Non deve essere iniettata, fumata o sniffata da noi per sperimentare i suoi effetti sublimi e lenitivi”.

Inizia così l’articolo del Guardian che conferma un nostro must:lo zucchero è nemico dell’uomo. Fin da quando è piccino. Infatti, “i genitori hanno preso a utilizzare la nostra droga immaginaria per calmare i loro figli quando necessario per alleviare il disagio, per evitare esplosioni di infelicità o per distrarre l’attenzione”. Addirittura i neonati ingeriscono zucchero con le aggiunte di latte, frequentemente con zuccheri aggiunti. Per questo, e non soltanto,  è importante riuscire ad allattare dal seno sino a quando di latte ce n’è. E soprattutto non assumere zuccheri già da bambini. Quando si diventa più grandi “più di ogni altra cosa, rende felici i bambini, almeno per il periodo durante il quale stanno consumandolo. Calma la loro angoscia, facilita il loro dolore, si concentra la loro attenzione e lo lascia eccitato e pieno di gioia fino a quando la dose svanisce. L’unico inconveniente è che i bambini si aspettano un’altra dose, forse per chiederla, su base regolare”.

E pensiamo a noi adulti, dopo la brioche del mattino non soffrite di un calo d’attenzione?Probabilmente sì e questo avviene perché il vostro corpo richiede un’altra dose di zucchero.

 

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. 3 aprile 2017

    […] lo differenziava dal calamaro. Il pesce spada è al mercurio. Un biscotto tira l’altro per lo zucchero che contiene a creare addiction. Il pane è bianco luminoso, il suo sapore piatto. La pasta fresca […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *