Ri-scatti, la ricerca della felicità: ultimo giorno di un successo contro il cancro

©Valeria Ferraro
©Valeria Ferraro

C’è ancora un giorno per vedere la mostra al Pac di via Palestro Ri-scatti, la ricerca della felicità. Centosettanta fotografie viste in dieci giorni da quasi 4mila visitatori. Insomma, un successo per i pazienti oncologici del Progetto Giovani dell’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano. I fotografi hanno età tra i 14 e i 27 anni e dall’obiettivo cercano di inquadrare la felicità nonostante la malattia. Ad aiutarli le tre fotografe, Alice Patriccioli, Veronica Garavaglia e Donata Zanotti. Dove trovano la felicità questi giovani pazienti? C’è chi la ammira in un tramonto rosa, goduto in riva al mare dietro un cappello di paglia, perché cappelli, foulard e teste rasate sono messi in mostra senza vergogna. Perché niente c’è da vergognarsi. Chi negli animali: una bambina si affaccia timida una tenda e sorride, un’altra scoppia in una risata fragorosa di cui si può quasi sentire il suono. Lei siede su una sedia a rotelle e su di lei un gatto grigio, quasi spaventato da tanta allegria quasi irriverente nei confronti della malattia. Lunghi i capelli invece della ragazza che abbraccia felice un cane titubante. C’è chi la felicità la trova nell’amore, chi nell’amicizia. Tanti nella bellezza di un paesaggio.  Le istantanee esposte durante la mostra saranno messe in offerta e parte del ricavato sarà devoluto a favore della realizzazione di nuove iniziative nell’ambito del Progetto Giovani, sostenuto dall’Associazione Bianca Garavaglia Onlus  all’interno del reparto di Pediatria dell’Istituto nazionale dei tumori.
Perché alla fine lo dice lo scatto di una tazza “fuck the cancer”.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *