Lo zucchero in etichetta

L’etichetta riserva sempre grandi fregature. Una su tutte è la dicitura senza zuccheri. Magari tra gli ingredienti non compare lo zucchero, ma, a guardar bene tra gli ingredienti,  compaiono zucchero di canna, destrosio, malitolo, sciroppo d’agave, melassa, fruttosio, mais. Diffidate:lo zucchero resta zucchero, a prescindere dalla sua provenienza,  che sia estratto dalla frutta o dalla barbabietola o dal mais non fa alcuna differenza dal punto di vista energetico; ciò che certamente cambia è l’indice glicemico, ovvero la capacità di aumentare dopo il pasto la glicemia (il glucosio ad esempio ha un indice glicemico più alto del fruttosio), che invece è quello che a noi interessa.

Potrebbero interessarti anche...

2 Risposte

  1. 12 agosto 2017

    […] dirvi che occorre idratarsi tanto bevendo molto e mangiando frutta e verdura. Ma attenzione alle bevande zuccherate! Se volete dissetarvi con gusto, fatelo con una centrifuga senza aggiunta di zuccheri oppure con […]

  2. 25 luglio 2018

    […] volte mi è capitato di trovarne senza zuccheri aggiunti. Sì, state immaginando bene: io chiedo di leggere l’etichetta di quello che mi danno. E se mi guardano male o passo per rompiscatole,  non mi interessa. Anche […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *