Tè verde alla menta: tutte le proprietà

temarocchino

Con l’arrivo dell’estate tanti diventano inappetenti, i più cambiano abitudini alimentari preferendo piatti freschi e da preparare velocemente. Così sulla tavola estiva troviamo soprattutto verdura e frutta fresca, ricche di acqua, zuccheri e sali minerali, importantissimi per affrontare il caldo torrido e le giornate umide. Occupano un posto d’onore melanzane, zucchine, alle quali si può dare un tocco di gusto e freschezza in più aromatizzandole con della menta fresca. Ma la menta è regina delle tisane estive, perché rinfrescante per eccellenza. Contiene fibre e molti minerali tra cui calcio, potassio, magnesio, rame, manganese e sodio, vitamine A,C e D. Poi i flavonoidi che prevengono le malattie cardiovascolari. Come prepararlo ve lo abbiamo già descritto, ma per trasformarlo in una rinfrescante bevanda estiva – tipica del Marocco – dovete aggiungere abbondante menta fresca, da lasciare in infusione per almeno mezz’ora, e una fetta di limone, e, una volta freddo, conservarlo in frigorifero. Non zuccherare. Il tè verde così preparato allevia il bruciore di stomaco e aiuta la concentrazione. Nondimeno, contribuisce a eliminare i gonfiori bruciando i grassi. Durante l’inverno allevia la tosse secca e, grazie al mentolo combatte il mal di testa. Aiuta contro nausea e mal d’auto. Inutile a dirsi, contrasta l’alitosi.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *