Carnevale 2018 a Milano sfilano coleotteri, stupidotteri e bomboloni

01_Oggy_e_i_maledetti_scarafaggi

Il Carnevale già colora con le sue sfilate gran parte dello stivale, ma qui a Milano il carnevale è ambrosiano e il tema scelto per la sfilata è alquanto raccapricciante: “Coleotteri, stupidotteri, bomboloni”. Ciao, bel bambino, da cosa sei vestito?Da blatta. Io da cimice. Io sono una falena. Ma come si fa? Se non vogliamo un’invasione di coccinelle e farfalle, la scelta non c’è. A meno che non si voglia inciccionire il proprio bambino con un inno all’obesità oppure istupidirlo (sarà questo lo stupidottero? Uno sfigato occhialuto e dentone, vittima dei bulli?). No grazie, meglio scarafaggio. Per la piccola Rugra il vestito è presto fatto: sarà una farfalla con ali sagomate con grucce e colorate da cartapesta. Un body in tinta per il corpo.

Rugralla: un po' Rugra un po' farfalla

Rugralla: un po’ Rugra un po’ farfalla

Ma il maschietto? Già ha quegli occhioni cigliati e i capelli lunghi. Vestirlo da coccinella potrebbe farlo prendere in giro. Di cimici non se ne parla perché ne è terrorizzato. Ma l’abito è presto fatto: scegliere uno zaino del colore dell’animale – rosso per le coccinelle su cui applicare pois neri di etichette, verde per la cimice, nero per altri scarafaggi. A un cerchietto in tinta infilare alle due stremità molle di vecchie penne allargate con le mani, terminandole con palline colorate in tinta.
Per gli accompagnatori suggerisco di vestirsi o da Uomini ragno o da Oggy, munendosi di palette/racchette abbattimosca per disinfestare un carnevale troppo ronzoso.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *