Abbigliamento anti-caldo

Un’altra regola elementare per affrontare il caldo è indossare abiti leggeri, non eccessivamente aderenti di tonalità chiara e tessuti freschi, privi di fibre sintetiche, per preferire quelle naturali come lino, cotone e seta. La canapa, analoga al lino, tiene caldo d’inverno e freschi d’estate. Non c’è nulla di più fresco del bianco, che riflette la luce. Le tinte scure, invece, attraggono la luce e trattengono il calore, facendo aumentare la temperatura corporea. D’estate, è bello anche indossare tinte vivaci che ben fanno risaltare l’abbronzatura, ma questo riguarda il fashion e non ci interessa. Per evitare il terribile effetto ascella pezzata, si consiglia di mettere una pezza. In commercio, infatti, ci sono assorbenti ascellari. L’importante è comunque non fare cattivo odore. Certo, può capitare, ma qualora succeda, entrate in un bagno e lavatevi. Stendere sempre sulla pelle esposta al sole, la protezione solare.
È anche utile portare scarpe comode e aperte.

Non è importante soltanto importante la protezione della pelle del corpo dai raggi solari. Per la prevenzione soprattutto dal cancro al cervello è importante coprire sempre la testa dal sole. Io che ho tanti capelli e amo portarli lunghi, per non avvertire troppo caldo sulla testa, preferisco indossare bandane di tessuti freschi e soprattutto cappelli di paglia a larga tesa.

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. 1 agosto 2018

    […] è importante soltanto la protezione della pelle di corpo e testa dai raggi solari. Per la prevenzione è importantissimo anche proteggere gli occhi dal sole. Ho chiesto al mio […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *