Pane integrale: come si prepara?

pane integrale

Avete curato la pasta madre come da indicazioni? Ora siete pronti per testare quale differenza passa tra il prodotto che vi vendono in panificio spacciato come pane integrale, e quello che vi preparerete voi. Provateci almeno una volta, per capire com’è facile farsi prendere in giro… Basta mettere le mani in pasta. Poi, secondo me, non riuscirete a smettere di fare il pane in casa. Quando avrete fatto raggiungere alla pasta madre un volume doppio rispetto a quello che vi serve per far lievitare il vostro pane, staccatene metà che conserverete per la prossima panificazione in frigorifero, dentro contenitore ermetico di vetro. Utilizzatela entro 5 giorni, altrimenti rinfrescatela come vi abbiamo già spiegato. Il rapporto tra farina integrale e lievito madre deve essere 1:10. A questo composto va aggiunto il 60% di acqua oligominerale e poco sale (un cucchiaio raso di sale per 1 kg di pane, ma potete anche non metterlo). Questi sono gli ingredienti base, i quali tuttavia possono essere variati. Potete, per esempio, mescolare la farina integrale ad altre farine – ovviamente integrali – come quella di farro o la farina di tipo 2. E metterci semi di lino o di sesamo, interi o macinati. Insomma, aggiungete quello che più vi piace, basta che non sia raffinato.

Sciogliete il lievito madre con l’acqua tiepida e quindi aggiungete la farina, lavorando energeticamente l’impasto per 15 minuti fino a quando non risulterà elastico e non si attaccherà più alle dita. Dividetelo in pezzature da 1 kg, ideali per una buona lievitazione. Appoggiate i pani ottenuti su carta da forno e lasciate lievitare a temperatura ambiente per circa 7-8 ore e formate delle incisioni sulla superficie che consentiranno al vapore acqueo di uscire.

Infornate a 220°, mettendo sulla teglia anche un contenitore pieno d’acqua che non farà seccare la crosta.  Abbassate la temperatura a 190° dopo 15 minuti e cuocete per altri 20 minuti. Prima di mangiarlo, lasciatelo raffreddare completamente.

Potrebbero interessarti anche...

8 Risposte

  1. maria teresa scrive:

    Ciao Michela, sono arrivata a te cercando “come fare la pasta madre integrale”.
    Ti faccio i miei complimenti ,sei una donna con tanta grinta e determinazione.
    spero che ad oggi tutto vada bene.
    riguardo alle dosi per il pane con la pm significa che per 1 kg di farina ci vogliono 100g. di pasta madre?
    Non sono esperta di panificazione ,ma vorrei provare a farmi il pane integrale a casa, attualmente uso delle bustine di lievito essiccato di pasta madre e lievito di birra,( cosi dice l’etichetta) .Se puoi consigliarmi per non fare pasticci ti ringrazio e ti faccio tanti auguri per tutto.ciao M.Teresa

    • Michela Piccione scrive:

      Ciao Maria Teresa, scusa per il ritardo nella risposta ma solo ora sono tornata a portata di connessione. Spero non ti si sia guastata la pasta madre nel frattempo, è una creatura che ha bisogno di molte attenzioni! 😉
      Per fare il pane la quantità in realtà può variare anche a seconda dei gusti. C’è chi arriva a riempire anche fino a un terzo dell’impasto con la pasta madre. Si tratta di variare un po’ le dosi fino a trovare il proprio mix perfetto tra acidità e lievitazione. Io in genere adesso metto per 1kg di pane 200gr di pasta madre.

  1. 12 agosto 2014

    […] rinunciare ai piaceri della vita? Sì. Dimentichiamoci il soffice pane bianco e preferiamo quello amaro e scuro integrale. Ma come si può fare a meno di un po’ di dolcezza? In particolare, di un tiramisù? Il nome […]

  2. 20 novembre 2014

    […] e digeribilità. Al posto del pane bianco si possono scegliere gallette di riso integrale oppure pane integrale meglio se lievitato con la pasta acida. Attenzione a quello in vendita nelle panetterie, nella […]

  3. 17 giugno 2015

    […] con l’avena la razione di cereali integrali che ci serve. Preparatelo la sera prima secondo la ricetta per la preparazione del pane integrale che vi abbiamo già fornito, ma aggiungete sulla superficie esterna semi di […]

  4. 31 marzo 2017

    […] allora per iniziare la giornata? Ideale è il riso avanzato dalla sera prima oppure una fetta di pane integrale a lievitazione naturale con marmellata fatta in casa o crema di nocciola homemade. Come si prepara […]

  5. 3 aprile 2017

    […] Mio papà prendeva il pane in campagna, cotto nei forni all’aperto. Acidulo per la pasta madre, scuro per la farina usata. Durava una settimana. Oggi orata, spigola e branzino hanno lo stesso sapore. Il […]

  6. 8 giugno 2017

    […] forniscono comunque molte calorie all’organismo.  Se proprio si desidera il pane sempre integrale e a lievitazione naturale. Cucinare con pochissimi grassi, o addirittura senza, con […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *